MISS ELIANA feat. Scott Henderson “Love Affairs”

Eliana "Miss E." Cargnelutti, giovane e grintosa cantautrice,
chitarrista di ottima scuola, la nuova speranza del rock blues made in
Italy. Laureata in chitarra jazz al Conservatorio di Ferrara, vincitrice del Blues Guitar Contest 2010 a Pordenone, è una delle poche ragazze che si possono ascoltare nei festival italiani. Uno stile energico abbinato alla tecnica sulle sei corde permettono a Miss Eliana di raccogliere ben presto le prime soddisfazioni anche all'estero, suonando in vari festival in America, Austria e Giappone.
Nel Cd si possono ascoltare artisti internazionali del calibro di Scott Henderson e numerosi altri ospiti noti dell'ambiente (Enrico Crivellaro, Fabio Drusin, Jimi Barbiani…).
Il quartetto di Eliana ha una delle migliori sezioni ritmiche blues italiane, l'incontro delle personalità dei musicisti è all'origine di un sound fresco, fortemente caratterizzato da atmosfere dense di groove e saliscendi dinamici quanto affascinanti. Il grande interplay dà vita ad uno spettacolo adatto a qualsiasi tipo di pubblico.
  BRUNO CAVICCHINI “ MOOD BALANCE”

Bruno Cavicchini all’età di 8 anni comincia a studiare la chitarra classica, ma il suo vero amore è per la musica rock. L’incontro sconvolgente con la magia e l’intensità espresse dalle chitarre di Jeff Beck e di Ritchie Blackmore segna indelebilmente la sensibilità chitarristica di Bruno. Contemporaneamente la musica dei Pink Floyd, dei Led Zeppelin, di Jimi Hendrix, dell’hard’n’heavy anni ‘80 e del progressive rock inglese fanno da complemento allo stile e alla formazione musicale di Bruno. Nel 2012 fonda una sua band solista omonima di brani originali con la quale debutta al Musiche Festival contest di Roma dove si classificherà tra le prime 10 bands vincitrici su 64 in gara. “MOOD BALANCE” il suo vero e importante lavoro è un cd ricco di sound impreziosito dalla chitarra di Bruno, che oltre ad essere uno straordinario compositore è anche un raffinato arrangiatore. I suoi brani sono particolari e graffianti al tempo stesso, un artista vero!
Sirgaus “Sofia's forgotten violin”

La band nasce nel 2011 da un idea di Mattia Gosetti, bassista e compositore Già autore di diversi musical, inizia un'avventura heavy metal assieme alla moglie Sonja, una cantante dallo stile graffiante, sul modello dei grandi miti del grunge americano. I due realizzano un piccolo full-length autoprodotto che raccoglie una serie di brani composti negli anni precedenti da Mattia e riarrangiati per essere proposti da una band. Decidono quindi di portare i loro pezzi dal vivo e proprio a questo scopo si unisce all'organico Massimo Pin: chitarrista cadorino dalla plettrata grintosa ed elegante, una raffinata espressione di ecletticità musicale, governata da una vena rock/blues ispirata e passionale. "Sofia's forgotten violin", è un cd dal carattere gotico/fantastico, descritto pezzo per pezzo in un romantico susseguirsi di eventi.. Arrangiato dalla voce di Sonja, dalle chitarre di Massimo , il cd prende vita. In questa occasione, Lethien, il violinista degli Elvenking (celebre gruppo Folk/Heavy Metal Italiano), viene contattato da Mattia come ospite speciale, allo scopo di arricchire ulteriormente la composizione.
  EUGENIO MORI

Dopo anni dietro i tamburi di ANTONACCI, BATTIATO, NANNINI, 883 ed altri finalmente ecco il primo cd tra fusion e rock con la partecipazione di Paolo Costa al basso, Massimo Varini alle chitarre e Paolo Jannacci al pianoforte e al sax 

MAXX FURIAN & LUCA MENEGHELLO “Faces”

Il 1° cd di un duo tanto atteso, in questo album di rock urbano.
Maxx Furian (Max Pezzali - Laura Pausini - Nek) e Luca Meneghello (Mina - Dirotta su Cuba) in questo lavoro originale e raffinato riescono ad esprimersi al meglio

 

  WALTER CATANIA “I am Here”

Inizia il suo percorso di studi presso l’accademia musicale “Lizard”, indirizzo Blues & rock. Le innumerevoli esperienze vissute all’interno delle band rock locali, abbinate al proprio percorso di studi, lo inducono ad affacciarsi inizialmente al mondo della musica classica. La ricerca di un fondamento razionale all’ampliamento del linguaggio musicale, in pieno e veloce sviluppo, risulta essere uno dei motivi che spingono Walter Catania, alla realizzazione del suo primo progetto discografico di musica jazz ambient. Il peregrinare tra le proprie sensazioni, connesso ad un lavoro di perfezionamento stilistico, circa la composizione e l’esecuzione dell’opera, accompagnano l’artista ad una necessaria espressione della propria sensibilità nella musica che compone ed esegue.
Artemisia "Stati alterati di coscienza"

Gli ArtemisiA nascono nel 2006 dall'esigenza di proporre musica propria. Il loro sound sprigiona un’equazione che coniuga ossessioni ritmiche Stoner rock e svisate progressive..
Nel 2009 esce "Gocce d'assenzio" il secondo album che incontra molteplici consensi dalla critica musicale e un buon successo radiofonico anche all'estero con radio della caratura di Radio Capodistria che mette in rotazione il singolo "Inutile essenza". Con il loro terzo album "Stati alterati di coscienza", si affrontano tematiche quali paure, miti e leggende, in una ricerca sonora che ben si amalgama con questi temi, passando da momenti musicalmente estremi con sciabolate chitarristiche che lacerano le carni a colori più tenui di largo respiro che ben pennellano gli stati emotivi dell'autore, creando un collage di emozioni che si insinuano nell'ascoltatore fin dal primo ascolto.

 
  Heretic’s Dream "Walk the time"


Secondo album per gli Heretic’s Dream, dopo un anno di intensa attvita’ live condotta prevalentemente in UK, Italia e parte dell’Europa, anche mediante supporti importanti come quello a Richie Kotzen e alle Crucified Barbara.Il nuovo lavoro segna l’evoluzione artistica della band, mantenendo la tendenza alla esplorazione sonora che è una caratteristica del gruppo, che si rivolge ad un pubblico vasto. L’approccio sonoro dell’album è totalmente unico, un prodotto generato dalla capacità della band di spaziare dal thrash metal, al goth, al progressive, al pop metal, passando persino attarverso la bossanova. Walk the time è un viaggio nelle esperienze esistenziali, dentro le intricate relazioni umane, la vastità delle emozioni, le difficoltà di trovare la propria collocazione all’interno di una società che ci obbliga spesso a portare maschere e in cui rischiamo la solitudine anche nei luoghi piu’ affollati. Un viaggio emozionale autentico e personale. L’album vanta guest stars del calibro di Terence Holler (Eldritch), Steve Volta (chitarra di Pino Scotto), Pier Gonella (Mastercastle, Necrodeath), Gabriele Caselli (tastierista degli Eldritch), Marco Pastorino (chitarrista dei Secret Sphere), Gabriele Bellini (Pulse-R).

 

Alberto Cipolla “Soundtrack For Movies In Your Head”

“Soundtrack For Movies In Your Head”, sorprendente album d’esordio del poliedrico musicista torinese Alberto Cipolla, racchiude in 13 brani il meglio delle capacità compositive dell’artista. Come dice il titolo, vuole essere una sorta di “colonna sonora” per le sensazioni, le immagini mentali, i film che ognuno ha nella sua testa o che possono scaturire dai brani stessi. Così come i quadri impressionisti avevano come titolo il soggetto del dipinto, che però era spesso vago e rarefatto, collegandosi così anche all’impressionismo musicale di Satie e Debussy, in “Soundtrack For Movies In Your Head” il soggetto del brano è spesso espresso, ma la messa a fuoco su di esso è lasciata all’ascoltatore. Anni di studi classici, di composizione e di pianoforte, vengono condensati in brani che, sotto mentite spoglie di melodie semplici ed orecchiabili, celano a volte ravvicinati e numerosi cambi di tonalità, parti orchestrate in contrappunto o armonie vocali curate. Si crea quindi una sorta di post-pop dal sound molto cinematografico, in un repertorio che vede numerosi brani strumentali e una minoranza di brani cantati in lingua inglese.
 

  Emilio De Biase "Interplanetary Voyage Aboard A Six Strings”


"Interplanetary Voyage Aboard A Six Strings” è un concept album interamente composto,suonato, registrato e mixato dall'eclettico chitarrista polistrumentista di origini pugliesi Emilio De Biase, che riproduce uno scenario innovativo, atto a revocare le sensazioni, le conoscenze e le atmosfere del cosmo, dei misteri più affascinanti dell’universo di cui il genere umano risulta parte integrante. La chitarra solista regna sovrana in questo insolito sfondo cosmico,a tratti concreto, mentre talvolta surreale, ove atmosfere ipnotiche, vanno ad avvolgere a loro volta, una miscela ottenuta tra il progressive e la fusion metal, vagando ripetutamente in dilagazioni ricche del feeling più viscerale ed evocativo.

Nello Nicotra "Atreides "

Ha vissuto l’esperienza della Musica come contrabbassista solista e docente classico. Per diverso tempo ha eseguito e insegnato composizioni di altri Autori, cercando di donarsi con grande passione. Nel cuore sempre presente il rock il prog il jazz-rock. In seguito dopo anni di struggenti atmosfere Pucciniane, virtuosismi del periodo romantico, energie incontenibili di compositori come Strawinsky, Bartòk e tante interminabili recite liriche e concerti sinfonici, nasce “Atreides”, un ritorno a casa, dove si vuotano i bagagli pieni di pensieri per tutti e di esperienze.Si inizia a raccontare il Viaggio, un viaggio di un artista straodinario che sa osare oltre con la sua arte da grande contrabbassista!
 

Sitra’s Monolith

Fabrizio Sitra Zambuto compositore, autore e chitarrista inizia l’attività concertistica, classica e non che lo porta a partecipare ad iniziative  prestigiose come, ad esempio, “Bergamo Jazz By Night 2007” e “Artisti per  Telethon 2010”; nonché la partecipazione al concorso internazionale “Yamaha Six".
Nel 2012 l’incontro con il bassista Michele Mora e il batterista Manuel Togni (Kee Marcello, Uli Jon Roth, Stu Hamm, Ule Ritgen), porta alla nascita di un progetto musicale dal nome “Sitra’s Monolith” in stile Rock con il quale i tre  musicisti si esibiscono in svariati locali di musica dal vivo con un immediato riscontro di pubblico.Musica  Rock incisiva con arrangiamenti originali dove emerge l’indiscutibile bravura del gruppo.

         

 

 

Videoradio - Edizioni Musicali & Discografiche - P. IVA 01581850060